Leggende Alto Adige

Lo stregone di San Martino

Postato il Aggiornato il

alpe_di_siusi

Oggi vi racconto la storia di  Hans Kachler, lo stregone di San Martino.

In questo piccolo paese viveva un servitore che quando usciva di casa teneva la testa china e con il brillare del sole imboccava la strada principale del paese.

Le persone che lo incrociavano giravano il capo da un’altra parte per paura di incrociare il suo sguardo.
Chi, invece, lo scorgeva da lontano diceva sottovoce: “Scommetto le mie venti mucche che Hans Kachler, di sicuro sta andando sullo Sciliar a far festa con le streghe o addirittura con il diavolo”. Leggi il seguito di questo post »

I canederli dell’Alto Adige

Postato il

 csm_crop_43_canederli-allo-speck-brodoImg3445_ec121f8648
Ditemi la verità! Quanto sono buoni i canederli?
Un piatto che porta in tavola un prodotto che promuove la cultura e la materia prima del nostro territorio.
Il piatto simbolo della cucina tirolese; nati da una cultura povera ,contadina e quindi dall’esigenza di sfruttare gli avanzi .
Vi siete mai chiesti come sono nati, chi li ha inventati?
Nella cappella di casale d’Appiano, su un affresco che risale circa al 1180 DC, si trova la prima rappresentazione del canederlo. Beh, possiamo dire che le origini sono incerte ma di sicuro si sa che anche dietro ai canederli c‘è una bellissima leggenda.

Leggi il seguito di questo post »

L’uomo selvaggio di Monticolo

Postato il Aggiornato il

Foto da: meteoweb.eu

L’arrivo della bella stagione e le prime passeggiate nel verde attorno al lago di Monticolo. 
Che meraviglia, con i suoi riflessi quasi magici che ti fanno sentire bene.
Inspirate, espirate, ammirate il panorama circostante con le sue conifere latifoglie e il clima mite.
A proposito, lo sapevate che il lago di Monticolo è composto da due laghi alpini? Eh si! Si tratta del lago Grande e del lago Piccolo, situati sul Monte di Mezzo in provincia di Bolzano sopra ad una collina che sovrasta i paesini di Vadena e di Laives.

Leggi il seguito di questo post »

I monti pallidi

Postato il Aggiornato il

20353_-_Dolomiti_di_Brenta
Vi siete mai chiesti come mai le Dolomiti hanno quel caratteristico colore “pallido”?
Ci sono molte leggende legate alla terra in cui sono nata.
Si narra che molto tempo fa esistesse un regno speciale dove tutte le montagne erano scure come il resto delle Alpi.
Il principe di questo regno decise di sposare la figlia della Luna. Innamorati persi i due lasciavano nell’aria felicità e armonia.
Purtroppo però, erano condannati ad un triste destino.